Produzione autonoma di azoto con un generatore di N₂

Produzione autonoma di azoto con un generatore di N₂

Novembre 2020

…, è questo ciò che permette di fare Bystronic. E lo fa con il livello di qualità necessario per il taglio di tutte le lamiere. Con Airco offriamo una soluzione per la produzione interna di azoto puro quasi al 100%.

Finora gli operatori addetti alla lavorazione della lamiera sono stati costretti ad acquistare l’azoto necessario per il taglio laser da fornitori esterni. Bystronic, insieme al suo partner Airco Systemdruckluft GmbH, Francoforte sul Meno/D, offre ora una soluzione molto interessante dal punto di vista dei costi ed ecologica, per la produzione interna. Questo consente ai nostri clienti di essere ancora più indipendenti, producendo solo la quantità di azoto necessaria. Philipp Burgener, amministratore delegato di Bystronic Sales AG, ne sottolinea i vantaggi in un’intervista.


Come reagiscono i clienti Bystronic alla nuova soluzione per la produzione interna di azoto?

Con entusiasmo, perché tutto d’un tratto sono assolutamente indipendenti. Non devono più attendere che i camion consegnino l’azoto liquido, il quale deve poi essere trasformato in gas. Questo ha già portato anche nuovi clienti; infatti, abbiamo offerto loro la possibilità di intraprendere nuove strade, producendo l’azoto in autonomia per qualsiasi spessore di taglio. Per cui i clienti negli USA, in Svizzera, in Germania, in Austria, nella Repubblica Ceca, nei Paesi Bassi, in Israele e in molti altri paesi hanno già acquistato un generatore di questo tipo.


Quali sono i vantaggi dell’azoto prodotto internamente per il cliente?

Produrre l’azoto in autonomia non è solo ragionevole, ma risponde anche allo spirito dei tempi. Idealmente, infatti, i nostri clienti installano pannelli solari sul tetto dello stabilimento, ottenendo così una produzione completamente priva di emissioni di CO₂. Con questa soluzione ad alta efficienza energetica si hanno solo vantaggi: viene eliminato il trasporto per la fornitura del gas (nessuna emissione di CO₂). Si produce solo la quantità di azoto di cui si ha effettivamente bisogno, eliminando tutti i precedenti costi aggiuntivi come il noleggio di serbatoi, le tasse sul traffico pesante commisurate alle prestazioni (TTPCP) e il monitoraggio a distanza.

Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal fatto che vengono meno l’intero processo di omologazione per l’installazione di un serbatoio per il gas e i necessari lavori di costruzione come fondamenta e recinzioni di protezione. Si opera in completa autonomia, facendo al tempo stesso qualcosa per l’ambiente. Tra l’altro, i pannelli solari funzionano anche nel fine settimana. Così, l’energia generata può essere immagazzinata e sfruttata durante la settimana per il taglio della lamiera.

Philipp Burgener, amministratore delegato di Bystronic Sales AG, davanti al generatore di azoto presso l’Experience Center di Niederönz.
Philipp Burgener, amministratore delegato di Bystronic Sales AG, davanti al generatore di azoto presso l’Experience Center di Niederönz.

Con la società tedesca Airco, Bystronic è riuscita ad aggiudicarsi un partner esclusivo.

Si, lavoriamo in stretta collaborazione con Airco. Airco condivide gli stessi valori di Bystronic e ha anche un approccio estremamente orientato alle soluzioni, per questo insieme funzioniamo molto bene. Per riuscire a tagliare senza problemi anche le lamiere più spesse, occorre un livello di qualità dell’azoto altissimo e con questo partner siamo stati in grado di raggiungerlo. Con i generatori produciamo una purezza dell’azoto quasi del 100% (99,9999%) con una pressione del gas di quasi 30 bar. In gergo tecnico, si parla di una qualità 6.0.

Con 2,8 m³ di aria produciamo 1 m³ di azoto, per cui il cliente paga circa 0,05 Euro. Siamo leader sul mercato con la nostra soluzione.


Quali altri piani ha Bystronic con il generatore per il futuro?

In futuro, intendiamo equipaggiare la maggior parte degli impianti di taglio laser con un generatore di azoto e in questo modo siamo sulla buona strada: infatti, quattro contratti su cinque per una macchina laser in Svizzera includono un generatore di azoto. Se il cliente non è vincolato a un contratto pluriennale per la fornitura di azoto, è giunto il momento che lo produca in modo indipendente, economico e anche ecologico. I clienti interessati possono ora visionare il generatore di azoto presso l’Experience Center di Niederönz (Svizzera), presso la filiale olandese di Bystronic Benelux e presso Bystronic in Repubblica Ceca.

Per noi, questo è un importante passo avanti nel nostro sviluppo per diventare un fornitore di soluzioni a 360°. In questo caso, la nostra funzione è quella di appaltatore generale e, ora, possiamo offrire ai nostri clienti un pacchetto completo che ha dato prova di sé sul mercato.


Buono a sapersi: azoto come gas da taglio

Nel taglio laser, si utilizza un gas da taglio per mantenere sia il laser che la lamiera liberi da contaminazioni. L’azoto si utilizza per il cosiddetto taglio a fusione, mentre l’ossigeno per l’ossitaglio. L’azoto offre un grande vantaggio: si evita l’ossidazione, per cui la qualità della superficie è superiore.

Impostazioni dei cookie

Bystronic utilizza i «cookie necessari» per garantire il funzionamento del sito web, i «cookie per le preferenze» per ottimizzare la Sua esperienza sul sito web e i «cookie di marketing e i cookie di analisi», utilizzati da terzi, per personalizzare le iniziative di marketing, ad esempio sui social media.
Può modificare in qualunque momento le Sue impostazioni dei cookie facendo clic sul link «Impostazioni dei cookie» nella parte inferiore di qualsiasi pagina. Ulteriori informazioni sui cookie sono riportate nella nostra Informativa sulla privacy.